ARCHIVIO NOTIZIE

01 – INDICAM NEWS

PRIVATE SECTOR REPRESENTATIVES MEETING 2024: a new road for stakeholders!

di Giovanni Gumina

NL 03.2024

Lo scorso 7 marzo si è svolta – in modalità ibrida – la plenaria dell’Osservatorio europeo sulle violazioni dei diritti di proprietà intellettuale rivolta ai rappresentanti del settore privato. Gli stakeholder sono stati ospitati a Bruxelles, presso la sede del Comitato Europeo delle Regioni.

Ad aprire i lavori della plenaria Marie-Claire Neill-Cowper, Head of Unit del Comitato Europeo, che ha ricordato il coinvolgimento dell’assemblea dei rappresentanti locali e regionali nel processo legislativo europeo anche in sede di tematiche riguardanti la tutela dei diritti IP, al fine di proteggere la competitività e il tessuto socioeconomico dell’Unione. Di estrema attualità è, infatti, il ruolo chiave che giocherà l’introduzione del sistema delle indicazioni geografiche industriali a livello locale e regionale.

A moderare la plenaria Patricia García-Escudero Marquez, Direttrice dell’Osservatorio EUIPO, incaricata nel ruolo direttivo dal gennaio 2024 dopo l’esperienza decennale di Paul Maier.

Nel corso dell’intero meeting si è richiamata l’importanza del contributo che associazioni, rappresentanti di interesse del settore privato possono dare non solo in fase legislativa, ma anche nella programmazione strategica delle attività.

Ed è di programmazione strategica che ci si è focalizzati durante la sessione mattutina, attraverso l’illustrazione di Alexandra Poch, Deputy Director dell’Osservatorio, riguardante non solo le attività dell’osservatorio nell’anno 2023 ma restituendo una overview della timeline dell’osservatorio, tipicamente caratterizzata dalla pubblicazione e divulgazione e report, eventi aperti agli stakeholder e call to action per specifiche tematiche. Ancora una volta, l’invito dell’Osservatorio è quello di intervenire nella fase di definizione strategica. Come INDICAM, abbiamo avuto il piacere di rispondere all’invito già nei primi mesi di quest’anno condividendo le nostre prime idee a riguardo della programmazione quinquennale 2025-2030, che sarà adottata a novembre 2024.

Tanti i temi “caldi” emersi durante la giornata: dall’AI generativa e l’impatto che le nuove tecnologie producono sia sul fronte delle violazioni che sulle attività di enforcement, alle sfide che la comunità IP dovrà affrontare in vista dei due grandi eventi sportivi di risonanza mondiale come le Olimpiadi e la UEFA, passando per le decisioni relative alla definizione del prossimo ciclo EMPACT (European Multidisciplinary Platform Against Criminal Threats).

Su quest’ultimo punto, INDICAM non ha mai perso l’occasione per sottolineare come i reati contro la proprietà intellettuale sono in realtà connessi ad un ricco elenco di reati molto gravi per la collettività. Reati considerati “enabler” dei reati contro i diritti IP – usando la definizione riportata nel report di EUROPOL “the other side of the coin” – come la corruzione, ad esempio. Per non parlare di tutto quell’insieme di reati che è strettamente connesso alla fase di produzione del prodotto contraffatto e che va a colpire fasce della popolazione più debole, violando i diritti essenziali dei lavoratori e dei cittadini. Dall’altra parte della medaglia, si è poi fatto cenno ai risultati del proficuo lavoro di indagine e repressione delle forze dell’ordine del territorio europeo, che vedono le forze dell’ordine italiane sempre in prima linea su questo fronte. A darci questa interessante panoramica è stata Blanca Arteche, Head of Enforcement all’interno dell’Osservatorio.

Come sempre, è stato arricchente ascoltare l’esperienza degli altri stakeholder impegnati nella tutela della PI. Innumerevoli sono infatti le iniziative di sensibilizzazione, formazione dedicata alle forze dell’ordine, conferenze, pubblicazioni e diffusione di conoscenza esistenti all’interno del territorio UE. Riteniamo che tali attività provenienti da diversi contesti possano essere un moltiplicatore di ottime opportunità di collaborazione.

Infine, in relazione ai tanti tavoli che sono stati aperti durante l’incontro, la promessa è stata quella di rimandare le ulteriori discussioni negli appositi tavoli di esperti ai Working Groups EUIPO che si terranno ad Alicante dal 16 al 18 aprile.

Continueremo a seguire i lavori dell’Osservatorio, certi del ruolo strategico che questo attore ricopre nel campo della tutela della proprietà intellettuale. 

Diffondiamo una cultura dell’acquisto originale

Scopri le attività di INDICAM e le collaborazioni con i vari stakeholder nazionali e internazionali.