ARCHIVIO NOTIZIE

01 – INDICAM NEWS

LA FORZA E LA CONTINUITA’ DEL PROGRAMMA DI FORMAZIONE “POLICE RELATIONSHIP MANAGEMENT”

di Giovanni Gumina

NL 02.2024

Anche quest’anno INDICAM torna a pieno regime con il “Police Relationship Management” (PRM), ovvero il programma di formazione indirizzato alle Forze dell’ordine preposte al contrasto della contraffazione e degli illeciti legati al mercato del falso. La prima data di formazione si è tenuta in presenza il 21 febbraio presso il Comando di Polizia Locale di Bari. La prima giornata di formazione del 2024 è stata ricca di interazioni e di scambio con i discenti, e ha ricevuto il sincero apprezzamento da parte del Comandante, che ha avuto il piacere di riceverci prima dell’inizio dei lavori.

Dal 2016, tramite accordi e protocolli siglati con il Comando Generale della Guardia di Finanza, la Direzione Generale dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli e le amministrazioni cittadine, INDICAM e gli associati aderenti si muovono lungo la penisola per condividere informazioni e fornire supporto alle forze dell’ordine impegnate sul territorio, attraverso l’erogazione di training di dettaglio che si focalizzano sulle caratteristiche dei prodotti, la logistica, gli elementi di distinzione tra contraffatto e originale, casi di specie e altri dati di rilievo.

Si è constatato che il programma PRM riscuote un ottimo successo e apprezzamento sia tra le imprese associate che tra gli studi legali e le società di servizi anticontraffazione che, in sede di formazione, partecipano in rappresentanza dei brand. Basti pensare che nell’anno 2023, proprio grazie al supporto e all’interesse dei propri associati, INDICAM ha organizzato 36 date di formazione – di cui 32 in presenza – che hanno coinvolto più di 14 mila operatori. 

Come testimoniato dall’esperienza di questi anni, anche a partire dalle nostre formazioni si avvia un lavoro di enforcement che non si ferma al singolo venditore di merce contraffatta, ma prosegue su altri soggetti e reati connessi, alimentando la mappa di informazioni di intelligence sui criminali coinvolti in questo genere di attività.

Data la natura di questa specifica formazione, che si fonda sul contatto diretto tra i titolari del diritto e le agenzie di enforcement, sul toccare con mano i prodotti, sull’immediatezza che solo uno scambio vis-a-vis può dare, si è deciso anche per quest’anno di erogare il servizio interamente in presenza. Uno sforzo congiunto che rappresenterà la possibilità di poter consolidare un rapporto ormai da tempo avviato ma che sempre abbisogna di essere rinvigorito per dare i suoi frutti, in termini di indagini e sequestri di prodotti contraffatti.

Il ragionamento è semplice: maggiori sono le informazioni accurate ed efficaci che rientrano nelle sensibilità delle autorità e che possono arricchire le analisi di rischio, tanto più si costruiscono le condizioni favorevoli per attuare azioni concrete di enforcement.

Tra gli obiettivi di quest’anno, INDICAM vuole ampliare e consolidare le relazioni con quelle realtà che meritano un’attenzione particolare in quanto soggetti titolati a presidiare determinati territori sensibili. Ne sono un esempio il Comando della Guardia di Finanza di Lucca oppure i G.O.A.C (Gruppo Operativo Anticontraffazione) dei Comandi di Polizia Locale siti in alcuni capoluoghi del territorio italiano.

In conclusione, crediamo fortemente che rafforzare la relazione tra rightholders e le agenzie di enforcement sia fondamentale per continuare a tenere alta l’attenzione su un fenomeno il cui contrasto è spesso inesistente nelle agende politiche dei governi, ma i cui riverberi pesano massicciamente sulla nostra economia, sul nostro ambiente e sulla nostra sicurezza personale e pubblica.

Diffondiamo una cultura dell’acquisto originale

Scopri le attività di INDICAM e le collaborazioni con i vari stakeholder nazionali e internazionali.