ARCHIVIO NOTIZIE

01 – INDICAM NEWS

IP e AI: come tutelarsi nell’era dell’intelligenza artificiale

di INDICAM

NL 12.2023

Sempre di più sentiamo parlare di intelligenza artificiale e di come questa nuova tecnologia sia presente nelle nostre vite quotidiane sostituendosi al normale svolgimento di alcune attività. La portata dell’innovazione ha interessato qualsiasi settore, non di meno quello legato al diritto e alla tutela della proprietà intellettuale. Intelligenza artificiale e proprietà intellettuale è stato il focus del seminario accreditato svolto il 12 dicembre grazie agli interventi dei professionisti che sono stati nostri ospiti: gli avvocati Andrea Tuninetti Ferrari, Andrea Rinaldi, Licia Garotti, Elisabetta Berti Arnoaldi e Paola Furiosi.

In particolare, nel corso del webinar abbiamo avuto modo di approfondire l’AI ACT Regulation e gli aggiornamenti 2023 della normativa europea sull’utilizzo dell’intelligenza artificiale. Insieme all’avvocato Andrea Tuninetti Ferrari abbiamo inoltre discusso alcune valutazioni e visto quali sono stati i provvedimenti giurisprudenziali italiani intrapresi nella regolamentazione dell’AI con alcuni esempi pratici.

Addentrandoci sempre più nella materia, abbiamo esplorato il mondo dei rischi connessi a questa nuova tecnologia e alle sfide cui si viene incontro se non si conoscono le potenzialità della stessa. Insieme all’avvocato Andrea Rinaldi abbiamo perciò identificato i sistemi di AI ad alto rischio e quale documentazione tecnica è necessaria a garantire una protezione completa, quali sono gli strumenti di compliance e come gestire al meglio la sicurezza delle informazioni, con indicazioni delle sanzioni cui si va incontro in caso di violazione.

L’avvocato Elisabetta Berti Arnoaldi ha affrontato il tema dell’intelligenza artificiale dal punto di vista del copyright e del diritto d’autore. Grazie ad alcuni esempi di opere artistiche abbiamo discusso della titolarità delle creazioni nel caso dell’uso di intelligenza artificiale, chi debba essere riconosciuto come titolare e dunque godere dei diritti di proprietà su tali opere e come gestire la contrattualizzazione in questi particolari casi in cui il frutto non deriva solo dall’uomo ma da un’elaborazione di dati sottoposti all’uso dell’AI.

Un ulteriore approfondimento sugli impatti che ha l’intelligenza artificiale oggi e sulle sue implicazioni è stato reso possibile grazie all’intervento dell’avvocato Licia Garotti con la quale, alla luce dello stato attuale della regolamentazione AI ACT, abbiamo visto in che rapporto si pone l’intelligenza artificiale con la proprietà industriale ed intellettuale e come la tutela di quest’ultima possa essere garantita relativamente alla tutela autorale, brevettuale e dei segreti commerciali.

Infine, con l’avvocato Paola Furiosi ci siamo occupati di AI generativa andando ad analizzare prospettive e potenziali rischi IP connessi a diversi settori e industry messi a confronto con esemplificazione di casi pratici. Arte, musica, pubblicità e virtual influencer sono alcuni dei settori interessati all’utilizzo dell’AI cui non mancano relative criticità che abbiamo analizzato a riguardo. La tutela degli input e la tutelabilità degli output generati dall’intelligenza artificiale sono stati gli ultimi due topic affrontati nel corso del webinar e che ci hanno permesso di chiudere il framework di riferimento.

Diffondiamo una cultura dell’acquisto originale

Scopri le attività di INDICAM e le collaborazioni con i vari stakeholder nazionali e internazionali.