ARCHIVIO NOTIZIE

01 – INDICAM NEWS

Violazioni e controversie in materia di Proprietà Intellettuale. I servizi di mediazione WIPO per le PMI e MPMI

di INDICAM

NL 07.2023

Lo scorso lunedì 3 luglio il Comitato provinciale di Torino per la lotta alla contraffazione, in collaborazione con il Centro di Arbitrato e Mediazione WIPO (Agenzia delle Nazioni Unite specializzata in PI e tecnologia) ed INDICAM hanno proposto un approfondimento sul tema dei conflitti e sulle violazioni di PI e tecnologia, e sull’utilizzo sull’utilizzo della mediazione per ricercare soluzioni pratiche che rispondano alle esigenze di efficienza e rapidità delle PMI e MPMI.

L’occasione è stata spunto per discutere l’esperienza del Centro WIPO, che fornisce alle PMI e MPMI una procedura di mediazione dedicata alle controversie commerciali, di tecnologia e PI.

Il Centro WIPO facilita la risoluzione di controversie commerciali in merito a questioni relative a PI e tecnologia attraverso procedure alternative rispetto al contenzioso ordinario (“Alternative Dispute Resolution: ADR). Le procedure ADR offerte dal Centro WIPO, ed in particolare la mediazione e l’arbitrato, sono applicabili a qualsiasi controversia commerciale tra parti private, e sono particolarmente idonee nei casi relativi a PI e tecnologia. Il Centro WIPO è inoltre il leader globale nella gestione delle procedure ADR per i nomi a dominio.

Le tempistiche e i costi del contenzioso giudiziario risultano spesso proibitivi per PMI e MPMI, con risultati poco soddisfacenti e remunerativi per le parti. Tramite la mediazione, le parti mantengono il controllo sul procedimento, sui tempi e costi (contenuti e prevedibili in anticipo), e sull’esito della procedura. La mediazione è una procedura volontaria in cui un terzo imparziale, il mediatore, assiste le parti nella ricerca di un accordo volto a risolvere la controversia, sulla base dei rispettivi interessi. La mediazione è uno strumento particolarmente agile ed efficace rispetto a costi e tempistiche, e garantisce la riservatezza e la competenza di settore che questo tipo di controversie richiedono. La mediazione consente infatti alle parti di scegliere un mediatore con specifiche competenze in materia di PI e tecnologia.

Altri punti a favore della mediazione sono la salvaguardia della relazione commerciale (in particolare nel contesto di contratti di durata quali ricerca e sviluppo, distribuzione, agenzia) che verrebbe compromessa da un giudizio o da un arbitrato, e la possibilità di risolvere il conflitto in un’unica sede, mentre, nel contenzioso ordinario, si potrebbe dover litigare in molteplici giurisdizioni.

Tra le aree maggiormente interessate dalle controversie in materia di PI e tecnologia sono le licenze di marchi e brevetti, contratti relativi a software e Information technology, il diritto d’autore e la gestione collettiva del diritto d’autore, contratti di franchising e distribuzione, e le violazioni di PI. Nel 70% dei casi amministrati dal Centro WIPO le parti raggiungono ad un accordo in pochi mesi.

Il Centro WIPO ha un occhio di riguardo per le PMI e MPMI, che rappresentano ormai il 37% delle parti coinvolte nei casi di mediazione ed arbitrato WIPO. Il Centro WIPO propone una serie di servizi volti ad assistere le PMI e MPMI nella risoluzione di queste controversie.  Tra questi, consultazioni gratuite, guida ed assistenza nella selezione di mediatori ed arbitri, e l’amministrazione dei procedimenti di mediazione ed arbitrato.

Il Centro WIPO assiste inoltre PMI e MPMI nella redazione di clausole contrattuali di risoluzione delle controversie, sempre a titolo gratuito. Qualora una controversia sia già insorta, e in assenza di una clausola in questo senso, o qualora non via sia una relazione contrattuale tra le parti (ad esempio nei casi di violazioni di diritti della PI o ricorsi pendenti in contenzioso, le parti possono concordare di avviare una procedura WIPO ADR tramite un accordo specifico. Il Centro WIPO offre varie clausole e accordi modello in diverse lingue, e consultazioni personalizzate su richiesta. È inoltre possibile presentare una Richiesta Unilaterale di Mediazione al Centro WIPO e alla controparte, gratuitamente. Il Centro WIPO può assistere le parti nel valutare tale richiesta.

Particolarmente vantaggiosi per PMI e MPMI sono anche i servizi (gratuiti) di audio e videoconferenza messi a disposizione dal Centro WIPO, che contribuiscono a ridurre ulteriormente i tempi e costi dei procedimenti.

Inoltre, il Centro WIPO offre una riduzione del 25% sulle spese di avvio dei procedimenti di mediazione ed arbitrato qualora una delle parti coinvolte nella controversia sia una PMI o MPMI.

Per ulteriori dettagli è a disposizione l’indirizzo email del Centro WIPO: arbiter.mail@wipo.int.

Diffondiamo una cultura dell’acquisto originale

Scopri le attività di INDICAM e le collaborazioni con i vari stakeholder nazionali e internazionali.