ARCHIVIO NOTIZIE

01 – INDICAM NEWS

INDICAM FORUM 2024

di INDICAM

NL 06.2024

Il 17 giugno scorso si è svolta la trentasettesima edizione del Forum INDICAM 2024. Oltre 180 i professionisti che hanno preso parte a questo importante appuntamento annuale. È stato infatti un grande piacere e un onore incontrare tanti volti familiari, così come nuovi membri, tutti uniti dalla comune missione della tutela della proprietà intellettuale e la lotta alla contraffazione.

Da quando la nostra associazione è stata fondata nel 1987, abbiamo lavorato assiduamente per diventare un punto di riferimento del settore. La nostra missione è chiara: diffondere la conoscenza e la cultura della proprietà intellettuale, proteggere i diritti dei nostri membri e garantire un contesto socioeconomico che permetta alle aziende di prosperare con sicurezza e integrità.

Oggi siamo orgogliosi di rappresentare circa 190 associati, provenienti da di settori diversi, dal fashion all’automotive, dal food & beverage ai cosmetici. Il nostro impegno e la crescita costante ci permettono di affermare che gli associati INDICAM contribuiscono con il loro lavoro al 3% del PIL nazionale. Questo è un risultato che ci riempie di orgoglio e ci sprona a migliorare ancora e a innovarci.

L’evento del 17 giugno è stato un momento di confronto e crescita, un’opportunità preziosa per scambiare idee, condividere esperienze e affrontare insieme le sfide che ci attendono.

I risvolti negativi della contraffazione si riflettono non soltanto nel contesto economico, ma anche a livello ambientale. Da anni in INDICAM ci battiamo per il tema della sostenibilità, soprattutto in riferimento al sequestro, deposito e smaltimento sostenibile della merce contraffatta; pratiche e costi che ribadiamo non devono essere a carico dei Titolari dei diritti, che ogni giorno sono impegnati a creare valore (sia in termini di prodotti di alta qualità, posti di lavoro, entrate per lo stato), ma a carico di coloro produttori, importatori, vettori, intermediari che operano nel mercato del falso. La sfida del sostenibile però potrà essere affrontata efficacemente soltanto se ogni soggetto coinvolto avrà la capacità e la volontà di agire criticamente e nel rispetto delle esigenze delle generazioni future e del presente. Una presa di posizione questa che è stata rappresentata simbolicamente dai gadget della giornata: le borse ottenute da un processo di recupero e trattamento di alcuni materiali e parti di merci contraffatte sottoposte a confisca che, in un primo momento, erano destinati all’incenerimento. Un ringraziamento va allo studio Cervieri, Monsuarez y Asociados, nostro associato che da anni è impegnato in queste tematiche.

Molti altri temi ci hanno visti impegnati durante il FORUM 2024: abbiamo infatti parlato di intelligenza artificiale e più in generale delle nuove sfide legate all’internazionalizzazione e alle nuove tecnologie in campo IP con il prof. Laurent Manderieux, Adjunct Professor IP presso Università Bocconi e Presidente EIPTN (The European Intellectual Property Teachers’ Network) oppure dei nuovi trend e delle nuove sfide in campo IP a livello Italiano ed Europeo, prima con il Direttore Generale della Direzione Generale per la Proprietà Industriale Ufficio Italiano Brevetti e Marchi del Ministero delle Imprese e del Made in Italy, Dott. Antonio Lirosi, e poi con la Direttore Osservatorio EUIPO, Patricia García-Escudero Márquez.

Come INDICAM, uno dei nostri obiettivi è quello di essere un osservatorio capace di intercettare le necessità degli stakeholder. I recenti accadimenti nel mondo dell’influencer marketing – che tutti noi abbiamo avuto modo di seguire negli ultimi mesi – hanno messo evidentemente al centro il tema della responsabilità delle aziende nelle pratiche di tipo commerciale. La responsabilità di impresa in campo sociale e ambientale è per noi una priorità che assicura non soltanto una garanzia reputazionale per l’azienda, ma soprattutto uno spazio economico orientato ai principi di equità e di leale concorrenza. Tutti noi siamo poi consapevoli di quanto lo sviluppo delle tecnologie in ambito digitale abbia cambiato il modo in cui le aziende commercializzano i loro prodotti, creando nuove forme di interazione con i clienti. È stato proprio il tema dell’influencer marketing il focus della nostra tavola rotonda, grazie agli interventi di Giorgio Greppi, Direttore Direzione Servizi Media AGCOM, Massimiliano Dona, Presidente Unione Nazionale Consumatori, Vincenzo Guggino, Segretario Generale IAP (Istituto di Autodisciplina Pubblicitaria), e con il Deputato Giulio Centémero, moderati dall’Avv. Elena Carpani dello studio legale EY, membro attivo del gruppo di lavoro di influencer.

Abbiamo inoltre voluto riservare uno spazio durante il nostro Forum a una delle attività che ci ha regalato tanta soddisfazione, ovvero il contest “Challenge the Fake”. Il progetto, in collaborazione con Amazon (che ringraziamo per il supporto per l’organizzazione di questa giornata), ha visto coinvolto l’istituto H-FARM, realtà di spicco della formazione universitaria e post-universitaria specializzata in percorsi formativi concentrati sullo sviluppo digitale e all’innovazione tecnologica. DEFAKE, il progetto vincitore del contest, è stato infatti presentato dai tre giovani studenti insieme a Davide Bartolucci, Founder & CEO SHADO.

Grazie mille a tutti per aver partecipato a questa giornata e l’appuntamento è al FORUM INDICAM #meetIN25.

Diffondiamo una cultura dell’acquisto originale

Scopri le attività di INDICAM e le collaborazioni con i vari stakeholder nazionali e internazionali.